News

Intervento del Capogruppo LegaNord nel Consiglio Comunale del 21 dicembre 2012

AddThis Social Bookmark Button

Intervento del Capogruppo LegaNord nel Consiglio Comunale del 21 dicembre 2012Il primo punto all'ordine del giorno del giorno nel Consiglio Comunale del 21 dicembre 2012 prevedeva una mozione di sfiducia al sindaco ing. Alessandro Turati ai sensi dell'Art. 52 del Decreto Legislativo 267/2000. Questa è la dichiarazione di voto del Capogruppo della LegaNord:

Molto brevemente, ascoltate tutte le considerazioni fatte, annunciamo il voto favorevole e la riconferma della fiducia al Sindaco, alla Giunta e quindi il partecipare con questa maggioranza, così come è stata dichiarata a completare il programma di mandato che ci si è prefissi di attuare con la seconda Giunta Turati. Da un punto di vista del gruppo consiliare, dal nostro punto di vista, i conti li tireremo alla fine. Oggi chiudere a un anno e mezzo, quando abbiamo l'opportunità di fare qualche altra cosa, ci sembra sicuramente prematuro. I conti e quindi le considerazioni positive o negative le facciamo alla fine. Abbiamo già annunciato, e non è un caso se siamo qui è anche stasera, con la nostra presenza, sottolineo che la nostra presenza l’abbiamo assicurata sempre, tranne per motivi tecnici sul P.G.T., ma altrimenti tutte le volte che voi dite che la maggioranza non c'era, era solo una parte della maggioranza. E vedi caso, era solo una parte che non era quella della Lega, perché noi, il nostro Sindaco, siam sempre stati qui a sostenerlo.

Lo sosteniamo anche questa sera. Lo sosteniamo nella prospettiva di chiudere e cercare di fare poche cose utili, ancora, ma farle. Ci sono varie considerazioni che si potrebbero dire. Rinviamo, magari, ai prossimi Consigli Comunali. Tutto quello che è stato detto, molte volte non corrisponde a verità. Poi, uno può avere le sue verità, voi avete le vostre verità, noi abbiamo le nostre verità. Abbiamo già detto noi, prima di voi, al Sindaco di scordarsi il 62%. Molto probabilmente, se oggi, al tempo di oggi, i Consiglieri della Lega vengono confusi con quelli che si chiamano R.B., che hanno le iniziali R.B., che magari compravano la bibita e se la facevano rimborsare, compravano la macchina, se la facevano rimborsare, spesavano i rimborsi per andare in discoteca, evidentemente ce lo dobbiamo sopportare perché il tentativo, anche vostro, ben riuscito è quello di confondere con gli aggettivi le affermazioni e andare oltre quelli che sono i contenuti e sorvolare sui contenuti che invece, secondo noi, dal nostro punto di vista ci sono, e fare di tutta un'erba un fascio.
È un gioco che riesce molto bene, soprattutto quando ci sono le veline dei giornali che vi sostengono. Ci sono sempre state le veline dei giornali che vi hanno sostenuto, però per due, per ben due volte siamo riusciti a piazzare un Sindaco della Lega e per ben due volte abbiamo cercato di raggiungere la maggioranza e fare le cose. Sulle cose nuove, sul fatto che noi eravamo innovativi, si potrebbero spendere dei fogli, si potrebbero scrivere. Lo diremo, poi, alla fine quando chiuderemo questo Consiglio Comunale, auspicando di chiuderlo nell'ultima seduta utile, col fine mandato, con la presentazione del Sindaco Turati, del fine mandato e delle cose fatte.
Quindi ribadiamo la fiducia al Sindaco e andiamo avanti, nel sensoche la fiducia noi l'abbiamo data, abbiamo messo in condizione il Sindaco, anche con la sostituzione degli Assessori, di dare un cambio di velocità, perché questo era necessario soprattutto in alcuni settori, perché questo era necessario, perché noi eravamo i primi insoddisfatti naturalmente condividendolo con l’altra parte della maggioranza, su alcuni aspetti che andavano sicuramente seguiti meglio e attenzionati con più profitto.
Facciamo Natale, alla ripresa di gennaio, sicuramente la maggioranza dovrà dare un altro input, credo, alla Giunta in maniera che quelle tre o quattro cose che sono state appena abbozzate dal Sindaco stasera, vengano meglio specificate e si concretizzano finalmente. Perché, al di là di questo, i Consiglieri non possono fare. Adesso sta al Sindaco e alla Giunta chiudere con quelle tre o quattro cose. Sul discorso del bilancio, molto brevemente, i cittadini marianesi hanno pagato meno IMU degli altri. Non è vero che tutti gli altri fabbricati hanno pagato il massimo dell'aliquota, perché cominciamo a distinguere, sono tante le prime case e sono tante, cominciamo a distinguere per quel che abbiamo…e quindi per le famiglie abbiamo fatto qualcosa, perché se no, uno si svuota la bocca per dire che le famiglie non facciamo un c… azzo e invece l'abbiamo fatto, perché lo sforzo è stato immane, se l'abbiamo fatto, l’abbiamo fatto con molta fatica. C'è stato quasi da dialogare, confrontarsi molto aspramente col Sindaco, l'Assessore al Bilancio e il personale, perché le cose si fanno e si deve far fatica a farle per cambiare le cose. Le seconde case non sono tutte tassate con l'aliquota massima, perché ci sono le case a disposizione familiare, abbiamo tenuto una certa aliquota. Ci sono le case per gli anziani, abbiamo mantenuto una certa aliquota. Gli unici fabbricati che sono tassati all'1,03, che è molto vicino comunque alla seconda aliquota media applicata dalla generalità dei Comuni, sono quelle case che sono o sfitte oppure sono affittate e non sono utilizzate, comprese le botteghe da cui il proprietario non ci lavora dentro, ma detrae una rendita. Questo abbiamo fatto. È stata una scelta politica precisa, vivaddio, la Lega cambia qualcosa. Siamo andati anche nella direzione della prima casa IMU, perché nella direzione della prima casa IMU, c'era la Lega e c'era anche il Presidente del partito del PDL, tant'è vero che adesso si sta spendendo per abbattere, cancellare la prima casa IMU. Quindi, da questo punto di vista, almeno questo, i cittadini di Mariano, il 17 dicembre l'hanno fatto. Vi invito a andar vedere quanti Comuni hanno sulla prima casa, perché a noi sta a cuore, prima di tutto, la maggioranza dei cittadini soprattutto la prima casa, poi un sacrificio in più… mica siamo contenti di chiedere di versare in più l’IMU o più tasse ai cittadini, però evidentemente il discorso del bilancio, il discorso delle leggi che ci impongono poi dallo Stato centrale, che ci obbligano a prendere i soldi dai cittadini, perché da Roma non arrivano più, evidentemente dobbiamo fare le scelte. Le scelte che abbiamo fatto sono state chiare e popolari e vanno nella direzione di: chi ha più bisogno, più sosteniamo, dalla famiglia alle attività produttive.
Il 2013 mi sembra che siete contenti di vederci - ho quasi concluso - di vederci in difficoltà per fare il bilancio. Eravamo in difficoltà nel 2008, nel 2009, nel 2010 a fare il bilancio.
L'abbiamo sempre portato avanti tenendo al minimo quelle che sono le imposizioni fiscali per i cittadini e abbiamo sempre garantito i servizi e abbiamo sempre, quasi sempre, mantenuto le tariffe. Abbiamo una serie di servizi che pochi Comuni possono vantare, come portafoglio servizi vantati.
Sul 2013 saremo ancora più difficoltà, è quasi impossibile. Bene, la sfida ci piace. Se saremo costretti aumenteremo le tasse, ma faremo di tutto, ci metteremo il sudore e lo dico già subito alla Giunta, al nuovo Assessore al Bilancio, al Sindaco di non accettare supinamente la prima proposta. Perché la cosa più facile quando mancano i soldi, è chiederli ai cittadini con l'aumento dalle tasse e delle tariffe. Non ci va bene, l'abbiamo già detto. Era tre bilanci che dicevamo così, abbiamo dovuto presentare una mozione. Se necessario lo faremo ancora, perché prima di venir fuori col bilancio 2013 e prima di chiedere nuovi soldi ai cittadini, ci dobbiamo fare una radiografia precisa di tutto quello che possiamo non chiedere ai cittadini e risparmiare dentro al nostro bilancio. Viva il Sindaco Turati, viva la Lega, viva questa maggioranza.